Cerca

Siria: attivisti, tre donne uccise a Banias da forze sicurezza

Esteri

Damasco, 7 mag. - (Adnkronos/Aki) - Tre donne sono state uccise a colpi d'arma da fuoco dalle forze di sicurezza siriane nella zona di al-Markab a Banias, citta' costiera a nordovest di Damasco, dove non si placa la repressione contro le proteste antigovernative. Lo riferisce l'agenzia di stampa Dpa, citando attivisti. Altre cinque persone sono rimaste ferite. ''Il regime di Bashar al-Assad ha preso di mira uomini e bambini. Ora anche le donne. Questo fara' insorgere tutta la Siria'', hanno commentato dal Partito riformista siriano.

Stamani carri armati dell'Esercito siriano sono entrati a Banias da tre punti diversi e si sono diretti verso la zona sud della citta', verso i quartieri sunniti, tralasciando quelli degli alawiti, la minoranza religiosa a cui appartiene il presidente.

Questa mattina l'emittente al-Jazeera riferiva che gli abitanti di Banias avevano formato ''catene umane'' per bloccare l'avanzata dei carri armati dell'Esercito siriano nel centro abitato. In citta' non c'e' elettricita' e le linee telefoniche sono interrotte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog