Cerca

Immigrati: barcone si incaglia e 500 profughi si gettano in acqua/Adnkronos

Cronaca

Lampedusa (Agrigento), 8 mag. - (Adnkronos) - (dall'inviato Elvira Terranova) - E' ancora buio fitto a Lampedusa quando, poco prima delle quattro di notte, si sentono delle grida provenire da Cala Francese, alle spalle del porto commerciale. Prima sono grida flebili, poi si sentono le richieste di aiuto dalle centinaia di profughi stipati su un barcone in legno. C'e' chi dice che sono almeno 450, forse 500.

Alla fine, quello che doveva essere l'ennesimo sbarco di routine, ha rischiato di trasformarsi in una tragedia dalle proporzioni inimmaginabili. Poco prima di entrare in porto, dove il barcone era gia' atteso dagli uomini della Guardia costiera, della Finanza e Polizia, per le solite operazioni, la carretta del mare ha rotto il timone e ha proseguito il suo viaggio verso Cala Francese, proprio ai piedi del monumento dedicato ai tanti migranti morti in mare.

Cosi', in pochi secondi l'imbarcazione e' rimasta incastrata tra gli scogli con il mare molto mosso, rischiando di capovolgersi da un momento all'altro. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog