Cerca

Immigrati: Lampedusa, per la prima volta su barcone profughi la bandiera libica/Adnkronos (3)

Cronaca

(Adnkronos) - Un altro ancora indossa un giacca bianca, quasi da gala, che sembra fare a pugni con il contesto in cui si trova. John, 28 anni, liberiano, e' uno di loro. Mostra una cicatrice e spiega che e' stato costretto a scappare dalla Libia perche' ''non era piu' possibile vivere li'''.

''Sono i miliziani di Gheddafi a spingerci ad andare via -spiega in un inglese perfetto- e cosi' ha dovuto prendere pochissime cose con me e sono andato via''. E poi i bambini. Tanti anche questa volta. Hanno uno sguardo quasi disinteressato a cio' che accade intorno. Si lasciano prendere in braccio dai soccorritori e non profferiscono parola ne' piangono. Ormai le operazioni di sbarco sono terminate. La citta' scesa dalla pancia della balena in ferro e' stipata sui pullman in direzione Centro d'accoglienza.

''Confermato, sono 798; dice il Comandante Morana. All'improvviso, un giovane marittimo spezza il silenzio della notte e grida: ''Aspettate, qui ci sono ancora due che dormono. Sembra una barzelletta, ma e' tutto vero. Si sono addormentati nel bel mezzo del viaggio proprio mentre arrivavano a destinazione dopo due giorni di viaggio. Sono due uomini. ''E adesso siamo a quota 800'', dice Morana con un sorriso amaro. ''Cosi' facciamo numero tondo?''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog