Cerca

Scuola: aumenta dispersione ma non al Sud, a Como doppia rispetto a Bari (7)

Cronaca

(Adnkronos) - A Bergamo (19,1%) e' quasi il triplo che a Frosinone (7,5%). Scendendo a livello di tipo di scuola, gli estremi sono ancora piu' lontani. Alla fine del biennio degli istituti professionali a Perugia il tasso di abbandono e' dell'1,6% (1,3% a fine 2007), a Novara del 46,8% (la situazione era patologica gia' nel 2007 con il 34,7%, ma e' diventata drammatica: su 547 ragazzi partiti nell'anno scolastico 2007/08 in prima, solo 291 si sono iscritti nel 2009/10 in terza).

A Udine il 3,6%, a L'Aquila il 4,6%, mentre a Oristano il 49,6% e a Imperia il 41,3%. Alla fine del biennio iniziale degli istituti tecnici a Campobasso si ritirano l'1,8% dei ragazzi (1,5% nel 2007), a Novara - che ha anche qui il record negativo nazionale - il 30,1% (23,2% nel 2007). A Matera l'1,9%, a Benevento il 3,3%, mentre a Prato il 28,2% e a Palermo il 27,7%.

Infine al biennio dei licei classici e scientifici cadono il 2,1% degli studenti di Benevento e il 2,9% di quelli di Gorizia, mentre si arriva al 21,3% a Nuoro, al 20,5% a Prato e al 19,6% alla ''solita'' Novara. Nei licei delle grandi citta' il tasso di dispersione dopo i primi due anni e' del 16,2% a Milano, del 14,6% a Roma e dell'11,4% a Napoli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog