Cerca

Scuola: aumenta dispersione ma non al Sud, a Como doppia rispetto a Bari (5)

Cronaca

(Adnkronos) - L'aumento e' su tutti i tipi di scuola: licei (dall'11 all'11,4%), tecnici (dal 15 al 16,6%), professionali (dal 22,3 al 24%). C'e' quindi un segnale che la piaga della dispersione scolastica abbia ripreso ad allargarsi, almeno al termine dei primi due anni dopo la licenza media. E dove sta aumentando? Dappertutto (a partire dal Nord), meno che al Sud, dove alla fine del biennio si e' ridotta dal 16,7 al 16,2%. Per Regione: e' aumentata in Lombardia (+0,4%), Piemonte (+2,6%), Liguria (+3,4%), Emilia Romagna (+2,6%), Veneto e Friuli Venezia Giulia (+1,6%), in tutte le Regioni del Centro (+1,5% in media), nonche' in Sicilia (+1,3%) e Sardegna (con un macroscopico +10,4%, passando dal 14,3 al 24,7%).

Dove invece e' diminuita? In Calabria (-0,9%), in Basilicata (-1,3%) e in Puglia (-1,4%). Cioe' in tutte le Regioni del Mezzogiorno, esclusa la Campania in cui e' rimasta attestata ad un preoccupante 20%, ma comunque nell'analisi del trend non e' in aumento. Per effetto di queste tendenze la mappa della dispersione in Italia, misurata alla fine del primo biennio delle superiori, e' cambiata: le Isole restano la maglia nera con il 23,3%, il Nord Ovest sorpassa il Sud (17,6% verso 16,2%), poi il Centro (14,5%) e infine il Nord Est, area con il minor tasso di dispersione (12,7%). (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog