Cerca

Biennale Venezia: nel Padiglione Italia anche il quadro elettronico di Davide Coltro (3)

Cultura

(Adnkronos) - L'opera in pratica muta sotto gli occhi dello spettatore, ricevendo le immagini da remoto mentre l'artista le crea. Una caratteristica che rende il lavoro di Coltro unico e innovativo anche nella relazione artista-fruitore.

Nel caso dell'opera presentata a Venezia, ogni singolo modulo o quadro elettronico misura 41 cm. di larghezza, 33 cm. di altezza e 15 di profondita'. L'intera installazione ha un'altezza di 4 m. circa per una larghezza di 7 m. Ogni modulo e' assemblato con componenti industriali ad altissima affidabilita' su progetto dell'artista e sotto il suo diretto controllo.

Le icone di Coltro sono create con processi di pittura digitale a partire da fotografie da lui stesso scattate. La ricerca sul paesaggio dell'artista ha precisi punti di riferimento nell'estetica del pittoralismo che, com'e' noto, e' un movimento che si forma a cavallo tra l'Ottocento ed il Novecento, all'interno della lunga battaglia che la fotografia ha dovuto affrontare per guadagnarsi una pari dignita' con la pittura. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog