Cerca

Papa: 'Serenissima' e' nome utopico ma sia di traino anche oggi

Cronaca

Venezia, 8 mag. - (Adnkronos) - "Serenissima, il nome della Repubblica veneta. Un titolo davvero stupendo si direbbe utopico rispetto alla realta' terrena e tuttavia capace di suscitare non solo memorie di glorie passate ma anche ideali trainanti nella progettazione dell'oggi e del domani in questa grande regione". Lo ha detto Benedetto XVI, intervenendo all'incontro con il mondo della cultura e dell'economia veneziana alla basilica della Salute.

"Serenissima in senso pieno - ha ricordato il Pontefice - e' solamente la citta' celeste, la nuova Gerusalemme che appare al termine della Bibbia nell'apocalisse come una visione meravigliosa. Eppure il cristianesimo concepisce questa citta' santa, completamente trasfigurata dalla gloria di Dio come una meta che muove i cuori degli uomini e spinge i loro passi, che anima l'impegno faticoso e paziente per migliorare la citta' terrena".

"Bisogna sempre ricordare a questo proposito -ha aggiunto il Papa- le parole del Concilio vaticano II: 'niente giova all'uomo se guadagna il mondo intero ma perde se stesso'. Tuttavia, l'attesa di una terra nuova non deve indebolire bensi' piuttosto stimolare la sollecitudine nel lavoro relativo alla terra presente, dove cresce quel corpo dell'umanita' nuova che gia' riesce ad offrire una certa prefigurazione che adombra il mondo nuovo". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog