Cerca

Borsa: Piazze europee negative a meta' mattina, Ftse Mib -0,63%

Finanza

Milano, 9 mag. - (Adnkronos) - Piazze europee in territorio negativo a meta' mattina, ad eccezione di Londra, dove l'indice Ftse 100 segna un rialzo dello 0,35% a 5.997,67 euro. Pesano i timori dettati dai debiti sovrani di alcuni Paesi di area Euro, a partire dalla Grecia. Lo scorso venerdi' un articolo della stampa tedesca aveva addirittura avanzato l'ipotesi, poi smentita dal primo ministro Georgios Papandreou, di un'uscita dall'euro. L'Ibex 35 di Madrid cede lo 0,68% a 10.539 punti, mentre il Cac 40 di Parigi segna un calo dello 0,21% a 4.049 punti. Il Dax di Francoforte cede lo 0,14% a 7.481 punti, mentre il Bel 20 di Bruxelles e' sostanzialmente invariato a -0,06% a 2700 punti. Anche a Zurigo l'Indice Smi e' invariato a -0,06% a 6.522 punti. A Milano Piazza Affari e' negativa come in avvio: il Ftse Mib cede lo 0,63% a 21.815 punti, mentre l'All Share lascia sul terreno lo 0,60% a 22.543 punti. Venduti i bancari, con Unicredit che a meta' mattina segna un -1,85% a 1,64 euro; Intesa Sanpaolo cede l'1,67% a 2,11 euro e Banco Popolare l'1,54% a 1,97 euro; Ubi Banca lascia sul terreno l'1,75%; Mps segna un -1,21%; Mediobanca -1,19; Bpm -0,79%; Mediolanum -0,71%. Zucchi finisce in asta di volatilita'. Il titolo ha segnato un rialzo del 10,53% a 0,83 euro. Di questa mattina l'annuncio dell'accordo di una parte della famiglia e del portiere della Juventus, Gianluigi Buffon, che detiene il 14,8% del capitale, per la ricapitalizzazione, con l'impegno a sottoscrivere complessivamente il 45,1% delle nuove azioni e ad anticipare fino al 5,5 milioni in conto finanziamento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog