Cerca

Acqua: missionari digiunano a San Pietro per referendum, no a privatizzazione

Cronaca

Citta' del Vaticano, mag. (Adnkronos) - Sacerdoti, suore e missionari si raduneranno il 9 giugno a Roma, a Piazza San Pietro, a partire dalle 12, per un giorno di digiuno a pane e acqua per ''salvare l'acqua''. L'iniziativa, lanciata dai missionari padre Adriano Sella e padre Alex Zanotelli, fa riferimento al referendum del 12 e 13 giugno con i due quesiti contro la privatizzazione dell'acqua. "Come cristiani - si legge nell'appello - non possiamo accettare la Legge Ronchi, votata dal nostro Parlamento (primo in Europa) il 19 novembre 2009, che dichiara l'acqua come bene di rilevanza economica. Il referendum del 12 e 13 giugno sarà molto importante per bloccare questo processo di privatizzazione dell'acqua e per salvare l'acqua come un grande dono per l'umanità''.

''Ci stanno rubando l'acqua - affermano i missionari - come possiamo permettere che l'acqua, nostra madre, sia violentata e fatta diventare mera merce per il mercato? Per noi cristiani, l'acqua e' un grande dono di Dio, che fa parte della sua straordinaria creazione e non puo' mai essere trasformata in merce''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog