Cerca

Amministrative: Piccardo (Sel), scorretto emettere fatwa contro di noi

Politica

Milano, 9 mag. - (Adnkronos/Aki) - "Trovo scorretto da parte dell'imam di Segrate, Ali Abu Shwaima, emettere una sorta di fatwa nei nostri confronti". E' questa la reazione di Davide Piccardo, candidato musulmano alle amministrative di Milano per la lista di Sinistra Ecologia e Liberta', che replica tramite AKI - ADNKRONOS INTERNATIONAL alla guida della moschea di Segrate che ha chiesto ai fedeli di non votarlo per la condotta sessuale del suo leader, Niki Vendola.

"E' improprio emettere un verdetto giuridico di tipo islamico sostenendo che e' un peccato votare per noi - spiega - perche' i partiti vanno gioudicati per i loro programmi e non per le scelte di alcuni singoli. Inoltre ritengo che la mia comunita' non possa rimanere in questo stato di arretratezza culturale, ma debba andare avanti affinche' si possano garantire i diritti di tutti". Piccardo precisa inoltre che "quella di Abu Shwaima e' una presa di posizione isolata all'interno della comunita' milanese, molte altre moschee sono invece al mio fianco e mi hanno gia' espresso solidarieta'".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog