Cerca

Fisco: Federconsumatori Lazio, migliaia di cud errati ai pensionati della Capitale

Economia

Roma, 9 mag. - (Adnkronos) - ''Migliaia di pensionati di Roma hanno ricevuto il Cud, relativo ai redditi del 2010, con un dato errato: l'acconto comunale Irpef del 2011 risulta pari allo 0,5% del reddito percepito, in luogo dello 0,9 effettivamente versato. La conseguenza? Incredibile ma vero, chi ha gia' fatto la denuncia dei redditi del 2010, se vuole evitare danni patrimoniali, deve provvedere ad effettuare le conseguenti correzioni, ripetendo la faticosa trafila del 730 che ciascuno conosce''. Lo sottolinea in una nota Federconsumatori Lazio.

''Da che cosa e' stato determinato il fattaccio? - spiega l'associazione - Sembra che il Comune di Roma, gia' distintosi per l'acconto record a livello nazionale, non abbia informato tempestivamente l'Inps della variazione intervenuta. Cosi' si tormenta una comunita' di pensionati, anche di eta' avanzata o con problemi di salute, costringendola a farsi carico di un problema determinato da altri''.

La Federconsumatori Lazio, ''nell'esprimere tutto il proprio sdegno per l'ennesimo caso di 'distrazione amministrativa dannosa' (altro che 'non metteremo le mani nelle tasche degli italiani'), informa che ha incaricato i propri legali di valutare la vicenda sotto il profilo giuridico per intraprendere le eventuali azioni collettive a difesa dei cittadini danneggiati''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400