Cerca

Ocse: Italia, piu' autonomia a universita' e aumentare tasse

Economia

Milano, 9 mag. (Adnkronos) - Per rendere piu' efficiente le universita' italiane bisogna aumentare l'autonomia decisionale e la responsabilita' gestionale degli atenei e eliminare gradualmente il tetto previsto per le tasse universitarie. E' una delle raccomandazioni contenute nel rapporto Italia 2011 dell'Ocse. Il rapporto sottolinea che le universita' italiane sono indietro rispetto a quelle di altri Paesi, per questo ''una maggiore efficienza dovrebbe provenire da sistemi che decentrano le decisioni alle universita', garantiscano la loro adeguata autonomia e responsabilita' nella gestione, assegnano risorse in base alla richiesta dei loro corsi da parte di studenti ben informati e assegnano fondi per la ricerca su base competitiva''.

L'Ocse indica anche che si potrebbero incrementare i finanziamenti agli atenei aumentando le tasse universitarie. ''L'Italia - si scrive nel rapporto - potrebbe prendere in considerazione la possibilita' di eliminare gradualmente il tetto previsto per le tasse universitarie, facendo si' che gli studenti sostengano una percentuale piu' elevata dei costi''.

Inoltre l'Ocse sottolinea che il settore privato puo' contribuire sia a finanziari che a indirizzare le attivita' di ricerca e spiega che la mancanza di selezione all'ingresso contribuisce a ritardare il completamento degli studi e a mantenere alti i tassi di abbandono. Infine l'Ocse evidenzia che ''i sistemi premiali basati sul valore legale del titolo di studio posseduto invece che sulla valutazione del rendimento dovrebbero essere completamente abbandonati''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog