Cerca

Cinema: Venezia affila le armi, verso il Lido Madonna, Cronenberg e Vasco/Adnkronos (3)

Spettacolo

(Adnkronos) - Molto piu' articolato e incerto il panorama dei film italiani (il lavoro di selezione del direttore della Mostra di Venezia, Marco Muller, e dei suoi collaboratori non e' ancora nemmeno iniziato) che potrebbero trovare spazio in cartellone, tra concorso principale, Orizzonti e Controcampo Italiano. In occasione dei David di Donatello, dove ha trionfato 'Noi Credevamo' di Martone, partito proprio da Venezia 2010, l ministro Galan si e' augurato per i film italiani ''un onda lunga (vincente) da Cannes fino al Lido, dove il cinema italiano non vince da anni''. E potrebbe non rimanere deluso.

Sembra infatti prepararsi un'ottima annata di cinema tricolore, tra grandi maestri, piacevoli e sorpredenti ritorni e molte opere prime. La rosa dei papabili e' ancora amplissima e il percorso di selezione per arrivare al cartellone finale non e' nemmeno iniziato. Ma e' possibile tracciare una panoramica sulla base dei titoli che saranno pronti per l'estate e che potrebbero piacere ai selezionatori veneziani.

In lizza c'e' senz'altro 'Il villaggio di cartone' di Ermanno Olmi, che raccontera' le ondate migratorie degli ultimi decenni e il confronto tra due mondi divisi da un pregiudizio, con un cast che vede tanti attori africani accanto a Michael Lonsdale, Rutger Hauer, Massimo De Francovich e Alessandro Haber. Cosi' come e' facile prevedere la presenza in cartellone di 'Terraferma' di Emanuele Crialese che affronta la stessa tematica: la storia di un'isola siciliana di pescatori, appena lambita dal turismo e investita dagli arrivi dei clandestini. Nel cast, fra gli altri, Donatella Finocchiaro e Beppe Fiorello. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog