Cerca

Lavoro: Vendola, piano Puglia non retorico ne' propagandistico (3)

Economia

(Adnkronos) - Ma l'aspetto innovativo e' anche nel fatto che gli interventi escono dalla nicchia dei bandi ed entrano in reti di diffusione in grado di garantire una copertura capillare dei servizi informativi su tutto il territorio pugliese.

Sono queste le novita' che muoveranno nei prossimi mesi una mole complessa di attori e di forze: la Regione Puglia (con la sua organizzazione amministrativa, tecnica e di Urp), i suoi portali istituzionali e i social network, ma anche gli Enti locali (con i loro uffici di relazioni con il pubblico), le strutture del terzo settore, i laboratori urbani, le scuole secondarie superiori, le universita', i sindacati e ancora, i patronati, i caaf, i confidi e le associazioni di categoria. Il tutto per eliminare quelle strozzature comunicative che si verificano dall'uscita di un bando sul Bollettino, al momento in cui viene conosciuto.

Per poter erogare i servizi connessi al Piano straordinario del lavoro tutti gli attori esterni all'amministrazione regionale dovranno prendere parte alle attivita' di formazione e aggiornamento organizzate dalla Regione. Una macchina articolata, dunque, che si serve anche di strumenti innovativi come i kit multimediali necessari per accedere ai bandi. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog