Cerca

Rifiuti: Angioni, militari sono un 'cachet' ma serve cura radicale

Cronaca

Roma, 9 mag. - (Adnkronos) - I militari inviati in Campania per contribuire a risolvere l'emergenza rifiuti ''obbediranno al mandato del governo, faranno del loro meglio. La preoccupazione deriva dal fatto che questo e' un 'cachet' e il mal di denti non si cura con un cachet. E' necessario che ci sia una cura radicale per fare in modo che il malanno possa passare''. Lo sottolinea all'ADNKRONOS il generale Franco Angioni, gia' comandante del contingente italiano nella missione in Libano.

''Nei regimi democratici il potere politico gestisce il potere militare. Guai se non fosse cosi' in democrazia. Bisogna rimanere nelle regole e devono essere rispettate. Le forze armate -continua Angioni- hanno il compito prioritario della difesa del Paese e ci sono compiti sussidiari come il concorso alle forze di polizia per esigenze di ordine pubblico o gli interventi in caso di calamita naturali''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog