Cerca

9 maggio: De Corato, rimuovere targa che infanga memoria Calabresi (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Al prefetto Gian Valerio Lombardi, al questore Alessandro Marangoni e al procuratore generale Manlio Minale e al procuratore capo Edmondo Bruti Liberati "ho scritto -aggiunge De Corato- una lettera chiedendo di dar seguito all'appello rivolto l'altro giorno da Luigi Fulciniti, presidente dell'Unione nazionale mutilati e invalidi per servizio istituzionale delle forze dell'ordine e forze armate dello Stato: togliamo quella vergogna da Milano e lasciamo la targa che ha posto il Comune. L'unica che rappresenta la verita', cioe' che Pinelli e' morto, e non ucciso, innocente".

Poliziotti e uomini delle forze dell'ordine, conclude De Corato "si sono ritrovati in mezzo ad un'autentica guerra civile. Come il commissario Luigi Calabresi che, innocente, paga due volte: da morto pure con un'infamia. Quella guerra civile che dal 1969 al 1984 e' stata contrassegnata in Italia da quasi 15 mila attentati, di cui 343 con morti e feriti. E ben 63 sono i caduti per atti di terrorismo e stragi e 180 i feriti nella nostra citta' e in Lombardia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog