Cerca

Formazione: Piemonte, 70% ragazzi che frequenta corsi salesiani ha lavoro

Economia

Torino, 9 mag. - (Adnkronos) -''La formazione professionale e' un ascensore sociale, sia perche' e' un gioco di squadra, che lavora in stretta sinergia con il territorio e le imprese, sia perche' e' flessibile''. A sottolinearlo don Mario Tonini, presidente nazionale del Cnosfap, il settore dei Salesiani che si occupa di formazione professionale e che quest'anno, in occasione dei festeggiamenti per i 150 anni dell'Unita' d'Italia, ha organizzato nel capoluogo piemontese l'annuale edizione dei 'Concorsi nazionali dei settori professionali' che sara' inaugurata questa seradal ministrodel lavoro, maurizio sacconi e si concludera' venerdi' prossimo con le premiazioni dei vincitori.

Dai dati illustrati oggi in occasione della presentazione dell'evento, risulta che il 70% dei giovani che in Piemonte frequentano i corsi di formazione professionale dei Salesiani trova lavoro entro un anno dal conseguimento della qualifica e la meta' di questi e' assunta entro tre mesi. Per quanto riguarda il tipo di contratto, la meta' degli occupati e' assunta con la qualifica di apprendista e meno del 20% con contratti atiopici. Infine, il 70% svolge mansioni coerenti con la qualifica professionale posseduta.

All'edizione 2011 dei concorsi parteciperanno 200 giovani provenienti da 13 Regioni, dove sono operativi 60 centri di formazione professionale. ''Dal 2002 al 2009 i givani di eta' compresa tra i 14 e i 17 anni che frequentano i corsi di formazione professionale sono passati da 20 mila a 160-170 mila - ha aggiunto don Tonini - questo dimostra l'importanza che questi corsi rivestono anche se, putroppo, non ovunque e' cosi'. I corsi, infatti - ha concluso - sono legati a scelte delle singole Regioni e sono assenti in quelle regioni, al Sud, dove la dispersione scolastica e' piu' alta e dove, dunque, ce ne sarebbe piu' bisogno''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog