Cerca

Ue: Tajani, cresce tentazione ripiegarsi su egoismi nazionali

Politica

Milano, 9 mag. - (Adnkronos) - "Cresce la tentazione di ripiegarsi sugli egoismi nazionali, sulle nostre paure; ci s'illude che individualismo e localismo esasperato possano proteggerci dai rischi del mondo globale. Si arriva anche a prospettare l'abbandono dell'Europa". Ad affermarlo durante un convegno all'Universita' Bicocca di Milano e' vice presidente della Commissione europea Antonio Tajani.

"Non rido -dice Tajani- di chi rimette in discussione l'integrazione europea; ho pieno rispetto e cerco di capire. Ma, soprattutto, credo sia necessario raccogliere la sfida; dimostrare, nei fatti, con una buona politica europea, che sarebbe un grave errore abbandonare l'Ue per risolvere i nostri problemi. Oltre che paradossale, proprio adesso che l'Europa viene invocata quale unico strumento davvero adeguato per affrontare le sfide del mondo globale".

Secondo Tajani "il ritorno alla pace dopo secoli di guerre e divisioni e' stato possibile solo uscendo dalla 'dinamica di gruppo' per cui Regni e Stati nazione affermavano predominio e coesione interna in contrapposizione al nemico esterno. Ne siamo usciti con una di quelle intuizioni che stanno alla base dell'evoluzione dell'umanita': per risolvere problemi comuni dobbiamo, necessariamente, trovare risposte comuni, al di la dei gruppi nazionali d'appartenenza". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog