Cerca

Roma: sismologi Ingv, non puntare su predizioni ma su prevenzione (2)

Cronaca

(Adnkronos)- Molti i motivi identificati dal sismologo Giulio Selvaggi dell'Ingv sulle gravi conseguenze che hanno i terremoti nel nostro Paese. "Innazitutto la normativa nasce nel 1987 e, ad oggi, il 90% delle costruzioni in muratura e' fuori norma sismica" ha affermato Selvaggi sottolineando come altri fattori cruciali "la diffusa illegalita' nelle costruzioni, le errate ristrutturazioni, come nel caso della scuola di San Giuliano, ma anche la mancanza di consapevolezza del rischio". "Da un sondaggio realizzato dopo il sisma de L'Aquila -ha riferito- e' risultato che il 79% dei cittadini riteneva sicura la propria casa in muratura".

"Non e' vero che sono i grandi terremoti a fare piu' vittime, quelli di magnitudo 7-8 hanno prodotto piu' vittime" ha aggiunto Selvaggi sottolineando che "non sono in aumento i terremoti ma e' in aumento la popolazione nelle aree a rischio. Basti pensare a Teheran dove fino a qualche decennio fa abitavano alcune migliaia di persone ed oggi se ne contano 10-12 mln". Riguardo l'Italia, inoltre, il sismologo Amato ha sottolineato che "la carta della pericolosita' sismica risale al 2003 ma, nel frattempo, sono cresciute le informazioni scientifiche". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog