Cerca

Rifiuti: Pasquino, Berlusconi vuole strade pulite solo quando viene a Napoli (2)

Politica

(Adnkronos) - Il problema della 'monnezza', secondo Pasquino, "deve essere risolto dagli amministratori locali, non deve essere un'emergenza ma uno dei tanti problemi di una citta' che deve trovare le soluzioni per tornare a vivere di normalita'. Noi riteniamo che in 18 mesi la raccolta differenziata possa raggiungere il 65%, come prevede la legge europea. Piu' differenziata uguale piu' risparmio sulla tassa per i rifiuti. E' necessaria una premialita' per i cittadini passando dalla tassa alla tariffa (Tia) che tenga conto della quantita' dei rifiuti indifferenziati conferiti allo smaltimento e della quantita' dei rifiuti differenziati".

No a un nuovo inceneritore a Napoli Est: secondo il candidato a sindaco del Terzo polo, "per risolvere l'emergenza e' necessario partire immediatamente con la raccolta differenziata. Non possiamo perdere altro tempo. Il Comune deve affidare alle dieci Municipalita' la gestione della raccolta differenziata. E' necessario, inoltre, ridurre all'origine la generazione di rifiuti e di imballaggi, diffondere sistemi di distribuzione con erogatore 'alla spina', ricorrere ad acquisti verdi (Green Public Procurement) da parte del Comune, sostituire, nell'ambito del settore della ristorazione collettiva (mense scolastiche ed aziendali) di bicchieri e stoviglie monouso non riciclabili, con quelli in materiale biodegradabili''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog