Cerca

Camorra: Dia sequestra beni dei Casalesi nel basso Lazio

Cronaca

Napoli, 9 mag. - (Adnkronos) - Beni per un valore di oltre 600mila euro sono stati sequestrati dagli agenti del centro Dia di Napoli a presunti prestanome referenti del clan dei Casalesi. Il decreto di sequestro nei confronti di Stefano Mammone, 35 anni, e Aladino Saidi, 33 anni, e' stato emesso dai pm della Direzione distrettuale antimafia di Roma.

Il provvedimento e' stato adottato sulla base delle ulteriori risultanze delle attivita' investigative sviluppate dal centro operativo Dia di Napoli nell'ambito dell'operazione denominata 'Verde bottiglia' che lo scorso mese di aprile aveva consentito di sequestrare un ingente patrimonio riconducibile a diversi personaggi tra cui Saidi.

Gli accertamenti economico-finanziario avrebbero consentito agli investigatori di accertare che Saidi con operazioni commerciali definite dagli inquirenti "spregiudicate" avvalendosi della collaborazione di Mammone era riuscito a sottrarre numerosi beni all'esecuzione del precedente provvedimento di sequestro. Tra i beni sequestrati le quote societarie di un'azienda e conti bancari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog