Cerca

Immigrati: Lampedusa, dalla gioia del salvataggio a tragedia cadaveri ritrovati/ Adnkronos

Cronaca

Lampedusa (Agrigento), 9 mag.- (Adnkronos) - (dall'inviato Elvira Terranova) - La morte e la vita legati da un filo sottile. Da un lato 527 profughi salvati in extremis da un barcone incagliato sugli scogli che rischiava di capovolgersi e dall'altra tre di loro, tutti giovanissimi, che invece sono morti a un passo dal traguardo. Cosi' a Lampedusa si e' passati dalla gioia e l'euforia alla tristezza per i tre cadaveri recuperati oggi sotto il barcone a Cala Francese.

La notizia dei corpi senza vita rinvenuti dai sommozzatori della Guardia costiera ha spento in pochi attimi l'entusiasmo di tutti per avere salvato tante vite. Nessuno dei 527 profughi sopravvissuti aveva reclamato l'assenza di amici o congiunti. Nessuno li piangera' mai. Invece, intorno alle tredici di oggi, la tragica notizia del ritrovamento dei tre cadaveri incastrati sotto il barcone ancora incagliato e rinvenuti solo per caso. I tre sono stati portato, in sacchi neri, all'obitorio del cimitero di Lampedusa.

La procura di Agrigento ha disposto un esame medico legale esterno sui corpi, come conferma all'ADNKRONOS e' il Procuratore aggiunto Ignazio Fonzo che coordina l'inchiesta a carico di ignoti sulla morte dei 3 africani. I cadaveri potrebbero essere trasferiti gia' domani a Porto Empedocle (Agrigento) per effettuare l'esame esterno sui corpi. In questo modo si vuole accertare il motivo della morte dei 3 giovani, dell'apparente eta' di 25 anni. Da un primo esame medico effettuato dal direttore del Poliambulatorio sembra che due dei giovani siano morti per annegamento, un terzo invece per schiacciamento. Il giovane aveva una profonda ferita lacero contusa sul cranio con fuoriuscita di materiale organico. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog