Cerca

Consob: studentessa Bocconi parla ai 'big' della finanza

Economia

Milano, 9 mag. (Adnkronos) - All'incontro annuale Consob, Federica Andrighetto, 23enne studentessa dell'Universita' Bocconi di Milano ha parlato di come i giovani vedono la Borsa. E' la prima volta che l'incontro con operatori e rappresentati del mercato finanziario viene aperto anche ad altri interventi oltre a quello del presidente Consob.

A prendere la parola oggi a Palazzo Mezzanotte di Milano, dopo il presidente Consob, Giuseppe Vegas, e l'ad di Eni, Paolo Scaroni, e' stata la studentessa bocconiana. La novita' di quest'anno dell'assemblea e' l'introduzione di altri interventi oltre a quello consueto del presidente Consob e, oltre a Scaroni, la scelta e' caduta su un studente della Bocconi per illustrare la prospettiva dei giovani sul contributo della Borsa e il sistema finanziario a servizio del paese.

"Per i giovani -dice Federica, iscritta al primo anno del Master of Science in International Management- e' stato un grande onore avere un rappresentante e per me personalmente essere stata scelta. Pensando ai giovani ho voluto sottolineare la nostra preoccupazione per come l'Italia stenta a riprendere una sostenuta crescita economica". Tra i freni alla crescita, spiega, "la fatica delle pmi nel vedere il mercato finanziario come fonte di capitale per il proprio sviluppo. Ho voluto sottolineare invece come la quotazione sia una grande opportunita' e sarebbe una leva per la crescita dell'economia del paese - fattore importante per le nostre prospettive e per favorire il nostro impegno".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog