Cerca

Omicidio Garlasco: allo stadio cori a favore di Alberto Stasi

Cronaca

Milano, 10 mag. (Adnkronos) - "Alberto salta il cancellino, uccidi Chiara con il coltellino. Stasi ale' ale'". E' questo il coro che si e' alzato dagli spalti durante la partita di calcio tra il Garlasco e il Motta Visconti, come riporta oggi 'La Provincia Pavese'. Una conferma che scrive il quotidiano arriva da Stefano Masocco, allenatore dei giovanissimi del Garlasco, mentre i dirigenti del Motta negano: "Domenica non e' successo nulla".

Il Garlasco calcio aspetta il referto arbitrale, "poi valuteremo segnalazioni agli organi disciplinari sportivi e alla magistratura", dice Francesco Santagostino, dirigente regionale della Lega dilettanti. "E' inaccettabile -aggiunge- il riferimento ingiurioso alla morte violenta di Chiara Poggi, assassinata nella sua casa di Garlasco". Cosi' come "il richiamo al presunto ruolo che avrebbe avuto nel delitto il fidanzato di Chiara, gia' assolto nel processo di primo grado".

I cori sarebbero partiti dalla tifoseria del Motta Visconti, al termine dell'incontro, ultimo della stagione, che doveva assegnare il titolo del campionato allievi provinciale girone A, dove giocano calciatori di 16-17 anni. Sul campo dell'oratorio a Motta Visconti, davanti a circa 300 spettatori ha vinto per 2-1 la squadra di casa. I cori sono partiti, secondo allenatori e dirigenti della squadra ospite, come pesantissimo sfotto' della tifoseria vittoriosa, prendendo spunto dal delitto avvenuto a Garlasco il 13 agosto 2007. Indignato il primo cittadino di Garlasco, Enzo Spialtini. "Esprimo la rabbia di un'intera citta' - dice il sindaco - per la deprecabile imbecillita' di chi ha avuto il coraggio di pronunciare in pubblico certe frasi". Il Comune "e' pronto a presentare denuncia a nome dell'intera comunita' contro i responsabili".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog