Cerca

Forum P.A.: al Veneto il premio 'Meno carta piu' valore' (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Veneto Escape, coordinato da Arsena'l.It, Centro Veneto Ricerca e Innovazione per la Sanita' Digitale, e' partito nel 2009 e ha l'obiettivo di estendere in tutte le aziende venete e standardizzare laddove gia' presente, la gestione digitale dell'intero ciclo di firma, certificazione, archiviazione, distribuzione, estrazione e conservazione dei referti informatici, lasciando inalterata la loro validita' legale. L'impatto economico del servizio sulla collettivita' e' calcolabile sul costo opportunita' del tempo risparmiato per il ritiro del referto da parte del paziente o dai suoi familiari. Tale costo viene stimato in 12 euro per ogni referto. Si calcola, rapportando tale costo al numero complessivo di referti esterni prodotti nel contesto regionale, un risparmio per i cittadini veneti di circa 72 milioni di euro in un anno.

L'ente cedente ha sostenuto per Escape costi per 500mila euro in quattro anni, con risparmi quantificabili nell'ordine di 637mila euro. A questi si aggiungono ulteriori possibili economie (o miglioramento dei servizi) per 480mila euro conseguibili grazie al reimpiego di 12 unita' di personale. L'estensione del progetto a tutta la Regione, permette di ottenere risparmi per 7.790.000 euro in quattro anni pari al 3,7% dello scostamento dalla frontiera efficiente della Regione Veneto (la frontiera efficiente definisce per ogni livello di sovraspesa, rispetto allo standard, il livello di qualita' che dovrebbe essere assicurato).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog