Cerca

Roma: appello a Napolitano, intervenga per famiglia bimbi rom morti in rogo

Cronaca

Roma 10 mag. (Adnkronos) - "Le autorita' locali si sono finora mostrate incapaci di offrire un'adeguata soluzione alloggiativa, per questo auspichiamo un suo nuovo autorevole intervento". L'Associazione 21 Luglio, impegnata anche nella tutela dei diritti dell'infanzia rom, ha scritto al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano pregandolo di intervenire a sostegno della famiglia dei quattro bimbi morti per un incendio a Roma in un campo rom, lo scorso febbraio.

Dopo il rogo, i genitori di Raul, Fernando, Patrizia e Sebastian sono stati trasferiti in un centro di protezione civile transitorio su via Salaria, gestito dal Comune. "Vivono con altre trenta persone - si legge nella lettera - in un locale non ristrutturato, di circa 40 metri quadri, composto da una stanza, un bagno e due piccoli ambienti". "La loro attuale situazione abitativa, contrariamente a quanto da Lei auspicato, oltre a essere precaria, offende anche la loro dignita'", prosegue la missiva.

"Alla Sua presenza, le autorita' locali di Roma avevano promesso un impegno concreto", si legge ancora nella lettera. Dopo il rogo, infatti, Napolitano aveva incontrato personalmente i genitori dei quattro bambini. Il Capo dello Stato aveva raccomandato di collocare tempestivamente le comunita' rom in 'alloggi stabili e dignitosi'.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog