Cerca

Roman Polanski al lavoro per il thriller 'True Crime' aspettando Venezia

Spettacolo

Roma, 10 mag. - (Adnkronos) - Roman Polanski è ormai un uomo libero, dopo la mancata estradizione negli Stati Uniti e la cessazione delle misure restrittive che lo tenevano agli arresti domiciliari in Svizzera per il presunto stupro di una tredicenne nel 1977. A impegnarlo è il lavoro per un ennesimo thriller, in attesa dello 'sbarco' a Venezia.

La Mostra del Cinema lo attende con il suo ultimo film, 'Carnage', dalla piece teatrale di Yasmina Reza 'God of Carnage', interpretato da Kate Winslet, Jodie Foster, Christoph Waltz e John C. Reilly.

Nel frattempo Polanski sta preparando anche un nuovo thriller: Si intitolerà 'True Crime' e sarà ispirato a un fatto di cronaca realmente accaduto in Polonia nel 2000. Una misteriosa vicenda, ripresa qualche anno fa da un articolo del 'New Yorker', che sarà portata sullo schermo dalla casa di produzione Focus Features.

La sceneggiatura di 'True Crime', scritta da Jeremy Brock, già autore di 'L'ultimo re di Scozia' e 'The Eagle' (entrambi diretti da Kevin Macdonald), muove dal ritrovamento nel fiume Oder del cadavere di Dariusz Janiszewski, proprietario di una piccola agenzia di pubblicità, un uomo apparentemente senza nemici.

Il caso di omicidio rimase irrisolto finché un detective non rintracciò il cellulare della vittima messo all'asta su eBay da un intellettuale polacco, Krystian Bala. Questi era autore di un romanzo a sfondo sadico nella cui trama comparivano molte similitudini con la morte di Janiszewski. Il libro di Bala servì al detective come filo conduttore per procedere nell'indagine e giungere alla condanna di Bala.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog