Cerca

Terrorismo: familiari vittime via dei Georgofili, finalmente si toglie 'segreto'

Cronaca

Roma, 10 mag. - (Adnkronos) - ''Le dichiarazioni del presidente del Consiglio il giorno dopo la Giornata della Memoria in ricordo delle vittime del terrorismo eversivo mafioso, riportate in un comunicato aprono non una porta spalancata ma un portone''. E' quanto afferma Giovanna Maggiani Chelli, presidente Associazione tra i familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili, che spiega: ''Finalmente via tutti i 'segreto', i 'riservato', impressi a inchiostro indelebile sui documenti che portano all'accertamento della verita' sulle stragi, anche quelle del 1993 ''.

''Finalmente -aggiunge- la completa applicazione della legge 206 del 2004 che consente a chi ha l'80 per cento di invalidita' rispetto alla capacita' lavorativa di andare in pensione subito, cosa che oggi non avviene, in modo particolare, quasi personalizzato, per soli quattro soggetti massacrati sotto il tritolo stragista. Finalmente -rimarca Maggiani Chelli- la piena disponibilita' di liquidita' al Fondo 512 del 1999, attraverso i beni confiscati alla mafia, che impedisca vergognose dilazioni ai risarcimenti di causa civile intraprese verso la mafia terrorista ed eversiva''.

''Era tanto tempo -conclude- che aspettavamo una simile risposta dal governo. Saremmo attente sentinelle affinche' quanto scritto in un importante documento a firma Silvio Berlusconi sia mantenuto senza rimpalli di competenze da un ministero all'altro''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog