Cerca

Welfare: Marche, 333mila euro per progetti associazioni di promozione sociale

Economia

Ancona, 10 mag. - (Adnkronos) - Prevenzione del disagio e sostegno ai processi educativi di giovani e adolescenti attraverso proposte in grado di renderli attivi nella societa' civile. E' in quest'ottica che si pongono i criteri per l'assegnazione dei contributi regionali ai progetti delle associazioni di promozione sociale, iscritte nella prima sezione del registro regionale. La prima novita' sta nell'ammontare delle risorse che dai 250mila euro dello scorso anno passano, nel 2011, a 333mila euro.

''Una somma - spiega in una nota l'assessore regionale ai Servizi sociali e alla Famiglia, Luca Marconi - che contiamo di mantenere nel tempo per sostenere quei progetti volti alla creazione di centri di aggregazione alternativi ai normali luoghi di ritrovo per i nostri ragazzi. L'obiettivo e' di offrire un'opportunita' educativa che sia diversa dall'offerta commerciale e consumistica di trascorrere il tempo libero. In assenza di valori trasmessi, non solo dalla famiglia ma anche dalla societa', e' sempre piu' facile che i nostri figli conoscano i tragici percorsi delle dipendenze, quali ad esempio alcol o droga''.

Sui contenuti dei progetti da presentare in Regione, si vuole dare priorita' a quelle iniziative di animazione culturale all'interno di centri di aggregazione, esistenti o da avviare, rivolti alle fasce giovanili o adolescenziali, finalizzati alla promozione di attivita' di prevenzione del disagio e di sostegno della funzione educativa delle famiglie. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog