Cerca

Grosseto: Sani (Pd) presenta interpellanza sul rave party di Sorano

Cronaca

Grosseto, 10 mag. - (Adnkronos) - L'Sos del sindaco di Sorano non e' rimasto inascoltato. Pierandrea Vanni aveva infatti detto di non aver potuto impedire il ''rave party'' per assenza di strumenti normativi che glielo consentissero. L'onorevole Luca Sani (Pd) ha presentato un'interpellanza urgente direttamente al presidente del Consiglio - sottoscritta da piu' di trenta colleghi del Pd - per capire se ''se in merito al ''rave'' di Sorano, le forze dell'ordine e le autorita' locali avevano ricevuto informazioni preventive e quali azioni siano state assunte al fine di tutelare la popolazione locale e il territorio''.

Allo stesso modo, riferendosi alla vicenda altrettanto tragica dell'after hour di Ponsacco, Sani ha chiesto se quell'evento fosse stato ''regolarmente autorizzato e, oltre alle azioni di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti e all'abuso di sostanze alcooliche, quali iniziative urgenti, anche sul piano normativo, il Governo intenda assumere per impedire lo svolgimento dei ''rave party'' e di limitare gli ''after hours'' o altre simili manifestazioni''. ''E' evidente - chiarisce Sani - che questo tipo di manifestazioni, per le modalita' intrinseche con le quali si svolgono, da un punto di vista normativo e dell'ordine pubblico non possono essere certo equiparate a normali feste private. Per questo motivo proporremo modifiche normative per sottoporre queste manifestazioni a controlli e autorizzazione e per prevenire fatti tragici come quelli di Sorano''.

L'interrogazione e' firmata da una trentina di parlamentari del Pd, tra i quali Rosy Bindi, Matteo Colaninno, Anna Paola Concia, Giulio Calvisi e Salvatore Vassallo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog