Cerca

Amministrative: urne piu' vicine e cresce incertezza su vittorie a primo turno/Adnkronos

Politica

Roma, 10 mag. - (Adnkronos) - Spallata, voto nazionale, verifica per il governo. Comunque lo si voglia catalogare, il voto amministrativo in programma domenica e lunedi' prossimi (ballottaggi 29 e e 30 maggio) assume una importanza fondamentale per le amministrazioni locali che verranno rinnovate: 9 province (Vercelli, Mantova, Pavia, Treviso, Ravenna, Lucca, Macerata, Campobasso e Reggio Calabria) e 1.177 comuni di cui 23 capoluoghi del livello, tra gli altri, di Torino, Milano, Varese, Bologna, Siena, Napoli, Salerno, Catanzaro, Cosenza e Reggio Calabria.

Sicuramente tutti gli occhi sono puntati su quattro citta': Milano, Torino, Bologna e Napoli. Per l'importanza delle 'piazze' chiamate alle urne e per gli interessi in gioco che, spesso e volentieri, travalicano i confini cittadini. A Milano la sfida, che si profila al cardiopalma, e' tra il sindaco uscente Letizia Moratti e Giuliano Pisapia, candidato della sinistra. Terzi incomodi: Manfredi Palmeri, il nome scelto dal Terzo polo, e il 20enne Mattia Calise, del Movimento 5 stelle di Beppe Grillo. La sorpresa sotto la Madonnina potrebbe essere il ballottaggio.

La Moratti, in testa nei sondaggi, e' forte dell'appoggio di tutto il centrodestra, compresa la Lega nord cui pero' qualcuno ha rimproverato un difetto di generosita' in questa campagna elettorale(il comizio conclusivo di Umberto Bossi, pero', sara' proprio a Milano) . Sul piatto, il sindaco uscente ha pero' messo per il Carroccio la poltrona di vicesindaco per, pare, Matteo Salvini. In una campagna elettorale molto movimentata, dominata dal caso Lassini e dai manifesti contro la procura di Milano, la carta in piu' alle urne per la Moratti dovrebbe garantirla Silvio Berlusconi, pronto a spendersi in prima persona come dimostra la sua candidatura al consiglio comunale. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog