Cerca

Cisl: partita da Firenze mobilitazione nazionale su fisco, welfare e sviluppo (2)

Economia

(Adnkronos) - ''Perche' anche nella nostra regione, dove ha raggiunto buoni livelli - ha aggiunto Cerza -, il welfare comincia a scricchiolare, come dimostrano il buco di Massa e i problemi di bilancio che ci sono stati per il finanziamento di 80 milioni del Fondo regionale per la non autosufficienza. Per questo chiediamo a Enrico Rossi di dimostrare da Presidente quel coraggio che ha avuto da assessore alla sanita'. Le societa' della salute sono un bellissimo fiore sbocciato in Toscana, ma rischiano di seccarsi senza acqua e senza concime. Chiediamo al giardiniere di farsene carico, portando a compimento l'integrazione tra sociale e sanitario, dopo quasi 10 anni di sperimentazione. Non possiamo piu' stare fermi. Non possiamo piu' permetterci di restare prigionieri degli apparati burocratici o politici delle Asl e dei comuni''.

Cerza ha chiesto anche all'assessore regionale alla sanita', Daniela Scaramuccia, di mettere in campo ''piu' coraggio, piu' politica, piu' determinazione'' perche' ''non basta tenere i conticini'' per governare la sanita' in questa fase difficile. Il segretario Cisl ha poi definito ''scandaloso l'azzeramento del Fondo nazionale sulla non autosufficienza'' e ribadito che la Cisl, anche con questa campagna sui temi al centro della manifestazione del 18 giugno, si dimostra ''un sindacato che unisce, tenendo insieme giovani e anziani, anche se qualche politico sostiene il contrario.''

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog