Cerca

Industria, Csc: quasi piatta attività aprile

Economia

Roma, 10 mag. (Adnkronos) - Il Csc stima in aprile un aumento della produzione industriale dello 0,2% su marzo, quando c'è stato un incremento dello 0,4% su febbraio (+1,5% su gennaio), comunicato oggi dall'Istat.

La distanza dal picco di attività pre-crisi (aprile 2008), osserva il centro studi di Confindustria, è di -17,3%; il recupero dai minimi (marzo 2009) è del 12,0%. Il primo trimestre 2011 si chiude con la seconda contrazione consecutiva: -0,1% sul quarto 2010, quando si era avuto un -0,6% sul terzo. Nel secondo trimestre 2011, invece, la crescita acquisita è dell'1,0%. Il profilo della produzione industriale risulta sostanzialmente piatto dalla scorsa estate: la variazione media mensile da luglio 2010 è infatti dello 0,1%.

Per quanto riguarda i dati Istat, la produzione industriale dell'Italia a marzo è cresciuta dello 0,4% su base mensile e del 3,1% su base annua. Nel primo trimestre l'indice è sceso dello 0,1% rispetto al trimestre precedente.

A marzo, rileva l'Istat, l'indice destagionalizzato registra variazioni positive rispetto a febbraio nel comparto dell'energia (+1,5%), nel raggruppamento dei beni strumentali (+1,2%) e in quello dei beni intermedi (+0,5%); negativa invece la variazione dei beni di consumo (-0,6%). In termini tendenziali l'indice segna variazioni positive per i beni strumentali (+8,5%) e per i beni intermedi (+3,8%). Diminuiscono, invece, dell'1% i beni di consumo ed energia. I maggiori contributi alla crescita tendenziale dell'indice generale (calcolato sui dati grezzi) sono forniti dalla componente dei beni strumentali +1,2 punti percentuali e da quella dei beni intermedi +0,6 punti percentuali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog