Cerca

'Danza Kuduro', 138 mln di click e il tormentone da ballo per l'estate è servito

Spettacolo

Roma, 10 mag. (Adnkronos) - Nell'estate australe ha già spopolato facendo danzare in gruppo l'intero sudamerica, ora, complice la colonna sonora di 'Fast Furious 5', al primo posto degli incassi nei cinema italiani, 'Danza Kuduro' si prepara a conquistare l'estate italiana candidandosi a diventare sia tormentone musicale che ballo dell'estate.

E infatti ad inizio settimana è balzato al secondo posto della classifica iTunes. Per dare un'idea del successo planetario del brano, naturalmente orecchiabilissimo, il video di 'Danza Kuduro' su YouTube ha totalizzato oltre 138 milioni di visualizzazioni. Più che una hit 'Danza Kuduro' segna la nascita di un genere musicale e di un nuovo ballo, il Kuduro, che ha origini africane e che si sta diffondendo nei paesi di lingua portoghese e non solo.

Tutto è nato da un brano di Lucenzo, artista francese d'origine portoghese di cui Time pubblicherà l'album in settembre 2011, che ha dapprima creato la versione latina del Kuduro, mentre il successo internazionale è arrivato con la collaborazione della star del reggaeton Don Omar che, con Vin Diesel, è anche uno degli attori di 'Fast Furious 5'. Il risultato della collaborazione tra Lucenzo e Don Omar è appunto 'Danza Kuduro'.

Il Kuduro è un ballo molto diffuso in Portogallo, in Angola e in Sud America, soprattutto nelle zone di lingua portoghese come il Brasile. Nato in Angola a metà anni '90 dalle sperimentazioni di Tony Amado, considerato il Grandmaster Flash africano, il Kuduro si è poi diffuso velocemente grazie all'energia che scatena. Questo genere musicale mescola elementi provenienti dalla tradizione africana (soprattutto Kilapanga, Semba e Zouk), da quella caraibica e ritmi elettronici come house e techno. Kuduro, in portoghese, lingua ufficiale anche in Angola, significa "sedere sodo". Ora grazie a "Danza Kuduro" sta vivendo un'esplosione a livello mondiale. Il Kuduro era stato gia' celebrato da una band d'avanguardia come i Buraka Som Sistema che nel 2008 hanno pubblicato "Sound of Kuduro", un brano realizzato insieme a DJ Znobia, M.I.A., Saborosa e Puto Prata.

La versione latino americana del Kuduro è leggermente più lenta ma altrettanto sensuale e si avvicina anche al Reggaeton, il ritmo che domina ormai da tempo i dancefloor di mezzo mondo. La versione originale del Kuduro, come sempre accade per le danze africane, non ha dei passi precisi, mentre quella latinoamericana si sta diffondendo anche nelle palestre visto che sfrutta tutto il corpo in modo ed è perfetta anche per fare fitness ballando: le gambe saltellano, i fianchi ancheggiano e le braccia seguono una coreografia sexy e divertente.

A differenza della Lambada, il Kuduro è un ballo di gruppo, non di coppia, per cui perfetta per esplodere nei villaggi turistici e negli stabilimenti balneari. E se qualcuno vuol farsi trovare pronto all'appuntamento danzante dell'estate, il web è ormai pieno di video amatoriali e di coreografie di scuole di ballo che insegnano i primi rudimenti del genere.

Ma chi sono gli artefici di questo successo platenatorio da 138 milioni di click? Lucenzo è un autore, compositore e cantante francese d'origine portoghese. Ha iniziato a suonare il piano a soli 6 anni e a cantare ad 11 anni. Oggi ha 28 anni ed è un artista molto affermato nell'ambito della musica latina. Insieme ai due producer Faouze Barkati e Fabrice Toigo a un certo momento della sua carriera decide di avvicinarsi al Kuduro, un fenomeno musicale nato in Africa qualche anno fa. Nasce così il Kuduro Dance Floor, il suo stile musicale, che mescola musica angolana e portoghese, insieme ai suoni della musica latina.

Insieme a Don Omar con 'Danza Kuduro', ha vinto il Latin Rhythm Airplay ai recenti Billboard Latin Music Awards (24-25 aprile, Miami). I due si sono anche esibiti in una live performance, che è stata interrotta da un divertente siparietto dedicato al film 'Fast Furious 5'. Don Omar è invece nato a Puerto Rico nel 1978 ed è una delle poche vere popstar del reggaeton. Ha ricevuto ben 5 nomination ai recenti Billboard Latin Music Awards (24-25 aprile, Miami). Don Omar è da tempo una star della musica (altre sue hit erano contenute nei precedenti capitoli della saga 'Fast Furious'), ma il suo nome d'arte deriva dal periodo in cui è stato un pastore evangelico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog