Cerca

Bologna: faccia a faccia candidati, dal bingo bongo al bunga bunga/Diario elettorale

Politica

Roma, 10 mag. - (Adnkronos) - Si avvicina il momento della verita' e gli animi si scaldano, la dialettica si fa piu' serrata, non sempre sotto il profilo squisitamente politico o programmatico. Come nel faccia a faccia tra i due big nella corsa alla carica di sindaco di Bologna, Virginio Merola, alfiere del centrosinistra, e Manes Bernardini, candidato di Pdl e Lega.

Nel corso di un confronto al Teatro comunale di Casalecchio, i duellanti hanno mantenuto un certo fair play per buona parte del contraddittorio, ma poi i toni si sono scaldati: prima i due si sono dati dell'incapace a vicenda; poi al candidato del centrodestra e' scappato un 'bingo bongo' per indicare quelle particolari percussioni, i bonghi, suonati in citta' da ragazzi italiani e non, che secondo Manes "infastidiscono i residenti". Merola non si e' fatto scappare l'occasione per rispondergli (quasi) per le rime: "mi dispiace per Manes, ma sta sostenendo il governo del bunga bunga...".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog