Cerca

Cassazione: Mussolini (Pdl), sentenza pensa solo al bene degli adulti

Cronaca

Roma, 10 mag. - (Adnkronos) - ''E' una sentenza che pensa ancora una volta al bene degli adulti e non a quella del bambino. Mette uno stop grave alle adozioni e alla ricostruzione di un nucleo familiare''. Alessandra Mussolini, deputata Pdl e presidente della commissione bicamerale per l'Infanzia, commenta cosi' la sentenza della Cassazione che ha detto 'no' all'adozione di una minorenne da parte del patrigno, rivendicando il diritto alla paternita' del padre naturale, anche se non sposato con la madre.

''In questo modo -spiega Mussolini all'ADNKRONOS - un genitore che non ha mai visto un figlio puo' ricattare o vendicarsi, impedendo la ricostruzione di un ambito familiare sereno. E ci puo' essere sempre un genitore naturale che mette i bastoni fra le ruote'', ribadisce la parlamentare del Popolo della Liberta'.

''In commissione Giustizia -sottolinea- sta andando in porto la proposta di legge, di cui sono relatrice, di dare una famiglia e una parentela al minore nato fuori dal matrimonio. In questo modo, il bambino che viene riconosciuto avra' finalmente nonni, zii e cugini. E se succede qualcosa al genitore -conclude Mussolini- potra' essere affidato ai nonni e non andare in un istituto, come accade adesso''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog