Cerca

Immigrati: Formigoni, 700 nuovi profughi in arrivo in Lombardia (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Nella prima fase ai profughi saranno assicurati vitto, alloggio e assistenza sanitaria e i costi saranno integralmente a carico della gestione commissariale; mentre le "attivita'" saranno a cura delle Asl territorialmente competenti. Nella seconda fase, invece, saranno garantiti anche servizi volti all'inserimento sociale dei profughi e cioe' mediazione culturale, corsi d'italiano e altro. "Questo - ha sottolineato Formigoni - coerentemente con le decisioni prese a livello nazionale, che ci sono state comunicate da diverse settimane, e a cui tutte le Regioni hanno garantito la massima collaborazione".

Formigoni ha riferito che "nel corso del Tavolo di stamattina nulla ci e' stato detto sui luoghi dove queste persone saranno accolte nella fase di ospitalita' temporanea", per questo e' previsto "a breve un nuovo Tavolo per il necessario aggiornamento". "Non e' difficile prevedere che ne arrivino altri -ha detto ancora Formigoni- vista la situazione cosi' drammaticamente in peggioramento della Libia". Il presidente ha anche ricordato che solo la minor parte di questi profughi sono di nazionalita' libica, la maggior parte sono nativi di altri Paesi nord e centro-africani.

Formigoni, ribadendo che nello smistamento e gestione dei profughi si sta dando piena applicazione all'accordo raggiunto in sede di conferenza Stato/Regioni, ha anche detto, rispondendo alla domanda di un giornalista, che "la parola 'tendopoli' e' sempre stata esclusa e non e' mai stata introdotta nelle proposte. I prefetti stanno cercando infatti di collocare queste persone in piccoli gruppi, rispondendo alle disponibilita' che sono state sollecitate soprattutto a Ong, centri di accoglienza pre-esistenti, strutture di ricovero e centri famiglia che verranno indicati da Giarola". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog