Cerca

Infrastrutture: Matteoli, dopo voto tavolo ministeriale su metro' Bologna

Economia

Bologna, 10 mag. - (Adnkronos) - "Dopo le elezioni, chiunque vinca, apriremo un tavolo al ministero delle Infrastrutture con la Regione, il Comune e gli enti interessati per non perdere il finanziamento e capire come realizzare l'infrastruttura". E' quanto annuncia il ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli parlando sotto le Due Torri del progetto per il metro' di Bologna.

"Quando c'e' la volonta' politica e lavorando correttamente con le istituzioni e gli enti - prosegue Matteoli - la soluzione di trova". A chi gli faceva notare che pero' il Comune e' di fatto legato dai vincoli di spesa del patto di stabilita', Matteoli ricorda "molti di noi, ed io in prima persona mi sono battuto, per far togliere i costi delle infrastrutture dal Patto di stabilita'. Il ministro Tremonti, che ha cuore le nostre risorse e i nostri conti, ha avuto ragione a dire di 'no' perche' i conti sono in regola e ci consentono di agganciarci alla ripresa economica con piu' facilita', ma questo non vuol dire che non realizzeremo le infrastrutture".

"Troveremo un altro modo - assicura Matteoli - e dove non ce la possiamo fare perche' non abbiamo le risorse possiamo vedere, se sono d'accordo gli enti locali e la Regione, di realizzare le opere attraverso il project financing o il partenariato pubblico-privato". Si tratta pero' di una proposta perche', rimarca il ministro, "io non impongo nulla". Prima di lasciare Bologna il ministro ha anche voluto essere accompagnato in visita ai cantieri del Civis per vedere con i propri occhi lo stato dei lavori del tram su gomma che ha diviso la citta' e su cui indaga anche la Procura emiliana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog