Cerca

Imprese: solo il 37,5% paga fornitori a scadenza (3)

Economia

(Adnkronos) - Le piccole realta', invece, tendono a pagare con un ritardo medio compreso fra 1 e 30 giorni oltre il termine (63,9%), mentre solo il 31,2% salda puntualmente le fatture. Le medie e grandi realta', invece, registrano delle modalita' di pagamento piuttosto differenti rispetto alle due classi piu' piccole: infatti, il pagamento regolare e' fortemente ridotto (19,8% per le prime e solo 9,7% per le seconde), mentre in oltre il 75% dei casi il ritardo medio e' inferiore ai 30 giorni. L'1,6% delle grandi imprese, inoltre, paga con un ritardo superiore ai 90 giorni.

Dallo studio emerge che rispetto al 2007 tutte le imprese, indipendentemente dalla dimensione, hanno registrato una percentuale maggiore di casi in cui le abitudini medie di pagamento sono risultate peggiorate (almeno il 35%), a fronte di miglioramenti piu' modesti (mai sopra il 20%). Rispetto al 2007 c'e' stato un peggioramento nei pagamenti per i settori dell'edilizia, dell'industria estrattiva, dei trasporti e del commercio all'ingrosso. Tiene, invece, il comparto dei servizi finanziari per cui si osserva un miglioramento della performance di pagamento. Per quanto riguarda la puntualita' dei pagamenti, il comparto piu' virtuoso e' quello dell'agricoltura (43,4%), seguito dai servizi finanziari (42,4%) e dall'industria estrattiva (40,1%). Male, invece, commercio all'ingrosso e industria e produzione, in entrembi i casi circa il 34% delle aziende paga le fatture puntulmente.

L'andamento del primo trimestre 2011 mostra una prevalenza di imprese che pagano con un ritardo moderato e inferiore ai 30 giorni (53,1% del totale) e una percentuale in ripresa (41,9% contro il precedente 37,5%) di imprese che saldano regolarmente le proprie fatture ma resta stabile la percentuale delle aziende che paga con un ritardo di oltre 90 giorni, intorno allo 0,6% del totale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog