Cerca

Friuli Venezia Giulia: Confindustria, 1° trimestre male rispetto precedente (2)

Economia

(Adnkronos) - Soddisfacente la tenuta dei Nuovi ordini, anche se con valori inferiori a quelli precedentemente rilevati, sia nel confronto congiunturale (+4,7%) che in quello tendenziale (+7,1%). Nella precedente indagine di fine 2010 i valori erano rispettivamente +9,8% e +17,3%. Malgrado la ripresa si stia dimostrando lenta e difficoltosa, le previsioni di breve periodo degli operatori dell'industria regionale sono orientate a un cauto ottimismo.

La cautela emerge dal fatto che la percentuale di previsione di stabilita' risulta largamente maggioritaria per tutti gli indicatori esaminati. Di ottimismo comunque si puo' parlare perche' in tutti gli indicatori l'aspettativa di aumento supera di molto quella di diminuzione. Particolarmente buone risultano le previsioni relative alla Domanda estera per la quale il 43% degli intervistati prevede un aumento.

L'interscambio del Friuli Venezia Giulia nel 2010 riprende a risalire e fa segnare un miglioramento del 23,2% nelle importazioni e del 7,9% nelle esportazioni rispetto al 2009. Per quanto riguarda i principali Paesi interlocutori del Friuli Venezia Giulia, piu' della meta' del saldo attivo regionale (63%) viene determinato dagli scambi con i 27 Paesi della Ue. Al secondo posto con poco piu' del 15% si pone l'Asia, segue l'America con il 5%. Da rilevare il forte calo nel 2010 del saldo attivo con l'America (nel 2009 era del 19%) dovuto soprattutto al crollo delle esportazioni (-50%), mentre le importazioni sono aumentate di circa il 20%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog