Cerca

Amministrative: Cgil-Cisl-Uil Sardegna, ministri diano risposte a isola

Cronaca

Cagliari, 11 mag. - (Adnkronos) - ''Alcuni tra i piu' autorevoli rappresentanti della politica nazionale e del Governo sono in questi giorni nell'Isola per la campagna elettorale. Non si discute questa necessita'. Si deve pero' trovare modo e tempo affinche' costoro, ma soprattutto i Ministri che hanno la responsabilita' del governo, si presentino in Sardegna per dare un forte segnale di attenzione ai problemi del lavoro e per aprire un confronto con la Regione e le parti sociali''. Lo affermano i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil della Sardegna Enzo Costa, Mario Medde e Francesca Ticca.

''La situazione economica e sociale della Sardegna - affermano - e' infatti sempre piu' drammatica, soprattutto sul versante della crisi produttiva, industriale e della disoccupazione giovanile e di lunga durata. Da tempo e inutilmente il sindacato chiede al Governo nazionale di effettuare in Sardegna, con la Regione e le parti sociali, una verifica delle condizioni di vita e di lavoro dei cittadini sardi''.

''Si tratta - proseguono Costa, Medde e Ticca -, infatti, per i diversi Ministri di rendersi direttamente conto della crisi dell'industria, dell'agricoltura e dell'allevamento, dell'assenza di una strategia di rilancio dello sviluppo e di adeguate risorse finanziarie. Tutto cio', insieme alle storiche diseconomie, rende vano lo sforzo di quanti seriamente lavorano per creare e distribuire ricchezza''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog