Cerca

Universita': Siena, Silvia Calamandrei alla Sala Rosa dell'Ateneo

Cronaca

Siena, 11 mag. - (Adnkronos) - La scrittrice e intellettuale Silvia Calamandrei, nipote del giurista Piero Calamandrei e figlia di partigiani, sara' alla Sala Rosa dell'Universita' di Siena domani, giovedi' 12 maggio, alle ore 17.30, per una serata dedicata alla guerra e alla Resistenza. L'occasione della sua presenza e' la presentazione dell'autobiografia della mamma Maria Teresa Regard "Autobiografia 1924-2000. Testimonianze e ricordi", che lei ha curato e che e' stata pubblicata da Franco Angeli nel 2010. Riprende cosi' il ciclo di presentazioni di libri intitolato "7 chiacchiere con gli autori. Libri in Rosa. Incontri con le autrici" promosso dalla Sala Rosa dell'Ateneo.

Il professor Giovanni Gozzini, storico della Facolta' di Lettere, dialoghera' con l'autrice di Resistenza al femminile, di emancipazione della donna in epoca post bellica, di indipendenza e autonomia e di un rapporto leale e a volte severo tra madre e figlia. Questi sono i temi del libro di ricordi di Maria Tersa Regard, ricordi toccanti, per tutti, giovani e meno giovani.

Silvia Calamandrei e' stata una bambina occidentale in una scuola cinese, una testimone della Rivoluzione culturale, una osservatrice delle riforme degli anni Ottanta. E' tornata nella Pechino sotto coprifuoco dopo la tragedia di Tian'anmen ed e' un'assidua frequentatrice della Cina di oggi. La vita di Silvia Calamandrei si e' intrecciata spesso con la storia della Cina contemporanea, dai tempi in cui i suoi genitori, partigiani a Roma, divennero corrispondenti dalla Cina, e suo nonno Piero Calamandrei guido' la prima delegazione culturale italiana in Cina nel 1955. Commentando l'autobiografia della madre Silvia Calamandrei ripercorre la storia della Resistenza, vissuta da suo nonno prima e dai suoi genitori dopo. Tutte le iniziative culturali della Sala Rosa, biblioteca e sala lettura della facolta' di Scienze dell'Universita' di Siena, sono gratuite aperte al pubblico. La Sala Rosa e' in via Mattioli accanto all'Accademia dei Fisiocritici, aperta dal lunedi' al sabato dalle ore 8 alle ore 23 e la domenica dalle ore 14 alle 23.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog