Cerca

Psicosi da terremoto, negozi chiusi all'Esquilino e c'è chi diserta scuole e uffici

Cronaca

Roma, 11 mag. (Adnkronos) - La 'psicosi' su un presunto terremoto previsto da Bendandi a Roma l'11 maggio viaggia su Facebook. Sulle bacheche dei gruppi dedicati all'evento va avanti il countdown sull'apocalittico evento che, secondo una voce circolata su internet, oggi dovrebbe colpire la Capitale con conseguenze apocalittiche.

Bollata dagli esperti come 'bufala', smentita dagli stessi seguaci di Bendandi, finita sui giornali stranieri, la voce di un terremoto a Roma l'11 maggio ha trovato sul web il suo miglior megafono, tanto da scatenare una vera e propria psicosi: se all'Esquilino alcuni negozi cinesi hanno deciso di abbassare le serrande, non sono pochi quelli che hanno approfittato per disertare uffici e scuole, passare la giornata al parco o fare una gita fuoriporta. Come a dire "non è vero ma ci credo".

E a chi già tira un sospiro di sollievo, tanto da aprire il gruppo 'Sono sopravvissuto al terremoto dell'11 maggio', sul gruppo '11 maggio terremoto a Roma' i più scaramantici invitano alla cautela: molti dei 1.617 iscritti, arrivando persino a citare ipotetici "studi", diffondono orari in cui dovrebbe arrivare il sisma nella Capitale, fino a immaginare che la profezia del terremoto potrebbe spostarsi di qualche giorno.

"Secondo gli studi - scrive uno dei membri - non è detto che sia oggi, ma potrebbe essere anche fra qualche settimana...e non è detto che sia a Roma,ma ipoteticamente potrebbe colpire in un raggio di 200 km da Roma!!". "Ma se Bendandi si fosse sbagliato di un giorno e domani quando siamo belli tranquilli...", scrive un altro. Intanto, iniziano a palesarsi i sostenitori del gruppo 'Sono sopravvissuto al terremoto dell'11 maggio': per il momento sono solo 8, ma nelle prossime ore il numero dei membri potrebbe aumentare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog