Cerca

Palermo: piano interforze per controllo integrato territorio

Cronaca

Palermo, 11 mag. - (Adnkronos) - Polizia, carabinieri, guardia di finanza e polizia municipale insieme per assicurare la tutela dell'ordine pubblico e maggiore sicurezza in citta'. E' l'obiettivo il 'Progetto controllo integrato del territorio', presentato stamani dal questore di Palermo, Nicola Zito. Il piano, partito a dicembre e che ha durata biennale, prevede vertici cittadini ogni mercoledi' per definire le criticita' di una determinata area cittadina.

Una volta individuata l'area di intervento vengono coinvolte anche le partecipate del Comune perche' ognuno per la propria competenza si impegni nella risoluzione del problema. "Il bilancio dell'attivita' - ha detto Zito - e' positivo. Confrontando lo stato dei luoghi prima e dopo il nostro intervento e' possibile osservare come aree degradate siano tornate alla normalita'".

A confermare il successo ottenuto dal progetto ci sono anche i numeri di cinque mesi di operativita': sull'intero territorio provinciale, sono state controllate 5.621 persone e 3.416 veicoli, effettuati 23 arresti e 156 sequestri, elevate sanzioni per 611.785 euro. Per quanto riguarda l'operato delle partecipate, interessanti i numeri forniti da Amia, l'azienda di igiene ambientale che ha trattato 353 siti, rimosso 1.360 rifiuti ingombranti e 179,3 tonnellate di spazzatura. "Il progetto affronta un tema complesso - conclude Zito -, quello della sicurezza che non significa solo repressione, ma anche prevenzione di vario tipo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog