Cerca

Fisco: Uil, dati Ocse confermano non piu' rinviabile riforma

Altro

Roma, 11 mag. - (Adnkronos) - "I dati diffusi oggi dall'Ocse segnalano come l'onere fiscale sui redditi da lavoro nel nostro paese sia ormai salito al 46,9% a fronte di salari medi ancora sensibilmente al di sotto della media e ci dicono che e' oramai improcrastinabile una riforma fiscale che ridistribuisca in maniera equa la pressione, abbassando le tasse che gravano su lavoratori dipendenti e pensionati". E' il segretario confederale Domenico Proietti a commentare i dati Ocse.

Per questo il sindacato "chiede al governo di varare un primo significativo intervento che punti, nello specifico, all'aumento delle detrazioni e al riconoscimento di un bonus per i figli, liberando cosi' risorse decisive per la ripresa dei consumi interni e della nostra stessa economia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog