Cerca

Criminalita': Foggia, sequestrati beni per 10 mln a capo clan del Gargano

Cronaca

Bari, 11 mag. - (Adnkronos) - Beni per dieci milioni di euro sono stati sequestrati a un presunto capoclan del Gargano. In particolare, stamane i finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Bari, in esecuzione di un provvedimento emesso dal gip del Tribunale di Bari su richiesta della Procura della Repubblica (Direzione Distrettuale antimafia), stanno effettuando, insieme ai carabinieri del Reparto Operativo di Foggia e della Compagnia di Vico del Gargano e con la collaborazione dei colleghi del Comando provinciale delle Fiamme Gialle di Foggia, il sequestro preventivo antimafia di diversi beni mobili ed immobili, per un valore complessivo di circa 10 milioni di euro.

Il provvedimento riguarda Angelo Notarangelo, detto 'Cintaridd', ritenuto il capo dell'omonimo clan operante nel Gargano, e di altri due affiliati (Domenico Colangelo e Marco Raduano), tutti gia' colpiti da una ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita lo scorso 14 aprile dall'Arma dei Carabinieri di Foggia per i reati di estorsione con l'aggravante del metodo mafioso e ricettazione, nell'ambito dell'operazione 'Medioevo'.

A seguito degli arresti, la Dda di Bari ha delegato agli investigatori del Gruppo di Investigazione sulla Criminalita' Organizzata (Gico) del Nucleo di Polizia tributaria della Finanza indagini di carattere patrimoniale nei confronti dei destinatari delle misure restrittive. L'obiettivo era quella di disarticolare in maniera radicale le organizzazioni criminali. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog