Cerca

Lombardia: interrogazioni Idv su inquinamento e rifiuti a Brescia

Economia

Milano, 11 mag. (Adnkronos) - La situazione dell'inquinamento ambientale e della concentrazione di rifiuti sul territorio di Brescia e provincia e' stata oggi al centro di tre distinte interrogazioni presentate in commissione Ambiente dal gruppo dell'Italia dei Valori e illustrate da Francesco Patitucci. La prima di queste ha posto l'attenzione sui fumi fuoriusciti dalla Alfa Acciai di via San Polo a Brescia, azienda in passato interessata dal ritrovamento di scorie radioattive. Sulla vicenda gia' si era riunito a febbraio un tavolo in Prefettura con il coinvolgimento dei vertici dell'azienda stessa, di Arpa, Asl, Vigili del Fuoco, Noe e Questura.

L'assessore regionale all'Ambiente Marcello Raimondi (Pdl), precisando come in ogni caso la competenza in materia sia in capo alla Provincia, ha comunque evidenziato come allo stato attuale non sia emersa nessuna criticita' particolare. In una successiva interrogazione Patitucci ha quindi chiesto delucidazioni sul rispetto delle normative relative all'autorizzazione integrata ambientale (Aia) da parte dell'inceneritore A2A di Brescia, avanzando l'ipotesi che l'impianto non operi nel rispetto delle regole previste.

L'assessore regionale al Territorio Daniele Belotti (Lega Nord), evidenziando come in una recente visita al termoutilizzatore bresciano anche il senatore dell'Italia dei Valori De Toni abbia definito l'impianto un vero gioiello della tecnologia, ha confermato che l'Arpa di Brescia effettua costantemente verifiche e controlli sull'inceneritore A2A e che i risultati si sono sempre manifestati conformi coi limiti di emissione imposti dalle autorizzazioni. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog