Cerca

Arte: Gioconda, dagli scavi spuntano due tombe, un paio di ossa e frammenti di ceramica

Cultura

Firenze, 11 mag. (Adnkronos) - Piccoli reperti ossei, forse di animali, due ossa, probabilmente umane, qualche chiodo, frammenti di ceramica del '400 e '500 e soprattutto due sepolture in muratura con i mattoni rossi ben visibili. E' questo il bilancio del primo giorno di scavi nell'ex convento di Sant'Orsola di Firenze, dove vanno avanti le ricerche della tomba di monna Lisa, al secolo Lisa Gherardini, moglie del commerciante fiorentino Francesco del Giocondo, per molti la modella immorotalata da Leonardo da Vinci nella celeberrima Giconda del Louvre.

Tutti questi reperti sono emersi subito sotto il pavimento dell'ex chiesa interna del convento utilizzata un tempo dalle monache di clausura, tra cui ci fu anche suor Ludovica, figlia di Lisa Gherardini. "Ora la nostra attenzione si dirige anche sulla possibile cripta o botola che si doveva trovare nell'angolo destro vicino all'altare, proprio li' forse fu sepolta monna Lisa", ha spiegato Silvano Vinceti, responsabile della ricerca.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog