Cerca

Roma: De Palo, un grazie a tutte le associazioni che lavorano nel sociale

Cronaca

Roma, 11 mag. - (Adnkronos) - "Le associazioni che lavorano nel sociale sono per la nostra citta' come le cellule staminali adulte: in silenzio, danno la loro vita per il bene comune". Lo ha dichiarato l'assessore alla Famiglia, all'Educazione e ai Giovani Gianluigi De Palo, stamattina in occasione della visita al Borgo Ragazzi Don Bosco, a Centocelle.

"Questa struttura, nata nel 1948 come risposta alle esigenze di centinaia di ragazzi orfani, senza casa e senza lavoro - ha continuato - e' divenuta oggi punto di riferimento educativo-preventivo per tutti i giovani che vivono in condizioni 'a rischio', conta anche un oratorio, un centro ricreativo permanente, un centro diurno di accoglienza per minori convenzionato con il Ministero della Giustizia, una casa famiglia, un centro di ascolto psico-pedagogico per adolescenti, la Skole' per il sostegno scolastico di minori stranieri, un Movimento Famiglie Affidatarie e due gruppi di appartamento per giovani appena maggiorenni".

"Provengo dalla societa' civile - ha spiegato De Palo - e so cosa significa lavorare ogni giorno a contatto con le fragilita', facendo leva solo sulle proprie risorse. Qui c'e' una realta' significativa non solo per il quartiere, ma per tutta la citta'. Un concentrato di umanita' bisognosa, cui voi, con i vostri volontari e operatori, rispondete in maniera esemplare. C'e' una bellezza da raccontare ogni giorno, una sussidiarieta' che prende carne silenziosamente e che e' una buona notizia a cui dare voce. Per questo vi ringrazio a nome di Roma Capitale per il vostro impegno".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog