Cerca

Milano: Vendola, parole Moratti dimostrano che centrodestra ha paura

Politica

Torino, 11 mag. (Adnkronos) - "Quando nella contesa pubblica anziche' occuparsi dei problemi seri della gente si scende sul terreno della calunnia e della diffamazione, significa che c'e' nervovismo, che c'e' paura e questo significa che la capitale del berlusconismo puo' essere espugnata". Cosi' il presidente di Sinistra e liberta', Nichi Vendola commenta il faccia a faccia di questa mattina tra il candidato sindaco di Milano del centrodestra, Letizia Moratti e quello del centrosinistra, Giuliano Pisapia.

"Che il centrodestra sia nervoso lo si e' visto in queste ore nell'azione scientifica messa in atto da Letizia Moratti e che purtroppo per lei le si e' ribaltata contro perche' la notizia che ha tentato di dare al pubblico televisivo nel confronto con Pisapia era infondata. Cio' che vorrei dire -ha aggiunto Vendola- e' che nella vita pubblica una persona corretta puo' anche sbagliare, commettere degli errori quindi ammetterli e chiedere scusa. Le parole miserabili che ha detto Letizia Moratti per giustificare il proprio atto di killeraggio sono parole che dicono della sua reale qualita'".

"Pisapia -ha proseguito Vendola- e' una delle persone piu' apprezzate universalmente da chi lo abbia conosciuto e da qualunque schieramento politico, ha il dono di portare nella politica di oggi una virtu' molto rara, la mitezza, e cioe' un pezzo dell'Italia migliore. La Moratti, invece e' un pezzo dell'Italia peggiore. Una persona corretta se sbaglia chiede scusa -ha concluso- quando ci si arrampica invece sugli specchi ci si qualifica per quello che si e'".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog